Ambiente Emergenze ambientali frane Ispra pericolosità idraulica

Eventi alluvionali e franosi in Italia nel 2019 e 2020

Fra i dati pubblicati da Ispra nell’Annuario è presente l’indicatore degli “eventi alluvionali“. L’indicatore fornisce informazioni sugli eventi alluvionali originati da fenomeni meteorici rilevanti occorsi sull’intero territorio nazionale e ne definisce i più importanti effetti economici. I dati, tratti da rapporti tecnici ISPRA e/o report tecnici tematici delle ARPA e dei Centri Funzionali di Protezione civile regionali, nonché da decreti e delibere in ambito sia nazionale che locale, riguardano il numero di vittime e l’entità delle risorse necessarie al ripristino dei danni e/o alla mitigazione del rischio (anni 1951 – 2020). Per il periodo che va dal 2002 ad oggi, sono fornite informazioni anche sui caratteri pluviometrici degli eventi (durata delle precipitazioni, massima precipitazione nelle 24h, cumulata totale evento), sul tipo dei fenomeni di dissesto, sui principali effetti al suolo e, infine, sui provvedimenti d’urgenza adottati per fronteggiare l’evento o per mitigarne gli effetti.

Fra il 2019 ed il 2020 si sono verificati 44 eventi alluvionali censiti da Ispra. La regione nella quale si sono verificati un maggior numero di eventi è la Liguria con 7, seguita dalla Lombardia con 5 e da Emilia-Romagna e Piemonte con 4. Complessivamente si sono avute 21 vittime e più di due miliardi di euro di danni. La Liguria è anche la regione nella quale si è verificato l’evento con un maggior cumulato complessivo di pioggia, quasi 700 mm nell’ottobre del 2019 in provincia di Genova nel bacino dello Stura e del Bormida ed una durata di circa 90 ore! L’evento invece che ha registrato la maggior quantità di precipitazioni nelle 24h è stato in Piemonte nell’ottobre 2020 con circa 620 mm.

Il 2020 è stato contraddistinto dal frequente susseguirsi di fasi siccitose, e di fasi piovose, spesso con forti precipitazioni concentrate in meno di 12/24 ore, che hanno provocato eventi alluvionali e dissesti gravi. Siccità e alluvioni hanno colpito talora gli stessi territori in tempi successivi, come accaduto ad esempio nel Piemonte occidentale, in Calabria, Sicilia e Sardegna. 

L’estensione spaziale delle zone coinvolte è stata in genere ridotta, a eccezione dell’evento verificatosi a inizio ottobre, che ha interessato contemporaneamente 3 regioni italiane. Molti tra gli eventi censiti hsono stati caratterizzati da elevate precipitazioni orarie, ma con quantitativi cumulati per evento molto meno significativi. La maggior parte dei fenomeni con elevate precipitazioni si è verificata nei mesi estivi (specie al Nord Italia) o in alcune brevi fasi dell’autunno.

Nella maggior parte dei casi i decessi verificatisi, in totale 11 nel 2020, sono stati causati proprio da eventi a piccola scala spazio-temporale, o in corrispondenza di esondazione di corsi d’acqua del reticolo idrografico minore.

Eventi franosi in Italia nel 2020

Fra i dati pubblicati da Ispra nell'Annuario è presente l'indicatore degli "eventi franosi". L'indicatore fornisce informazioni sui principali eventi franosi che hanno causato vittime, feriti, evacuati e danni a edifici, beni culturali, infrastrutture lineari di comunicazione primarie e infrastrutture/reti di servizi sul territorio nazionale nell’ultimo anno. I principali eventi di frana, verificatisi nel 2020, sono stati 122 e hanno causato 6 morti e 22 feriti.

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: