incendi Toscana

La situazione degli incendi boschivi in Toscana

I dati dei primi sette mesi del 2021, con oltre 200 incendi e più di 400 ettari bruciati, pur non essendo indifferenti, mostrano una situazione migliore rispetto a quella nazionale. Dal 1970 sono stati interessati dagli incendi quasi 250mila ettari di territorio, un po’ più del 10% della superficie complessiva della Toscana.

In precedenti articoli abbiamo visto il quadro preoccupante degli incendi boschivi a livello europeo e italiano (all’11 di agosto sono stati già oltre 108mila ettari di territorio andati in fumo), per i quali sono disponibili i dati del sistema europeo di informazione sugli incendi boschivi (EFFIS), gestito dal Centro comune di ricerca (JRC), che utilizza le informazioni rilevate dai satelliti, e quelli forniti dall’Arma dei Carabinieri – Comando Unità per la Tutela Forestale, Ambientale e Agroalimentare – ed in precedenza dal Corpo Forestale dello Stato, che gestisce il Catasto degli incendi sulla cui base sono stabiliti i vincoli, previsti dalla legge, quindicinali, decennali e quinquennali sulle aree bruciate.

L’organizzazione delle attività antincendio boschive in Toscana

Per quanto riguarda la Toscana i dati sono resi disponibili dalla Regione, alla quale la legge attribuisce la competenza esclusiva in materia antincendi boschivi (AIB), che coordina ed organizza le attività di previsione, prevenzione e lotta attiva, attraverso un Piano Operativo AIB che coinvolge i diversi soggetti (in primis i Vigili del Fuoco ed i Carabinieri Forestali), ognuno con i propri specifici compiti, in base a specifiche convenzioni annuali.

La flotta di mezzi aerei regionali è stata attivata dalla Regione Toscana fino dagli anni ’80 e nel tempo è stata adattata alle diverse condizioni di rischio, fino ad arrivare all’attuale contratto che prevede lo schieramento, nel periodo estivo, di 10 elicotteri. Tale flotta opera in elicooperazione con il personale di terra ed è supportata, negli eventi più gravi, dalla flotta nazionale, gestita dal Dipartimento della Protezione Civile.

I dati degli incendi in Toscana

I dati pubblicati dalla Regione Toscana sul proprio sito (anche se non in formato aperto e facilmente riusabile) permettono di avere un quadro completo della situazione dal 1970 fino a luglio 2021, in quanto i numeri sono aggiornati mensilmente.

In questo mezzo secolo sono stati interessati dagli incendi quasi 250mila ettari di territorio, un po’ più del 10% della superficie complessiva della Toscana.

I dati dei primi sette mesi del 2021, con oltre 200 incendi e più di 400 ettari bruciati, pur non essendo indifferenti (come superficie interessata dalle fiamme si è già superato il 2020), mostrano una situazione decisamente migliore a quella nazionale e ad quella regionale, rispetto ad anni passati: l'orribile 2017 (anche a livello nazionale) con oltre 3400 ettari incendiati, ma anche il 2019 ed il 2018 con dati abbondantemente oltre i mille ettari.

Riguardo alla situazione nelle diverse province della regione, per le quali i dati disponibili sono relativi agli ultimi dieci anni, vediamo che la situazione è molto diversa di anno in anno. Ogni provincia ha vissuto situazioni più eclatanti in momenti diversi, Lucca nel 2019 con quasi 1200 ettari bruciati, Pisa nel 2018, con 1240 ettari, mentre la terza provincia per superfici percorse da incendi è Siena con oltre 700 sia nel 2017 che nel 2012.

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: