Trasporto privato (auto e moto)

Le nuove immatricolazioni di veicoli in Italia

Nell’articolo Un tasso di motorizzazione elevatissimo, ed un parco auto ancora molto inquinante abbiamo visto il riepilogo nazionale e regionale dei dati relativi al 2020 pubblicati da ISTAT e quindi la situazione di dettaglio per quanto riguarda i comuni capoluogo di provincia e città metropolitana nell’articolo Ancora città a misura d’auto inquinanti.

Ora ACI mette a disposizione i dati relativi alle nuove immatricolazioni di veicoli avvenute nel 2021, permettendoci quindi di avere un quadro molto aggiornato della situazione.

Vediamo ora i dati in dettaglio, prima relativamente alle nuove immatricolazioni e quindi alla consistenza del parco veicolare.

Nuove immatricolazioni

Complessivamente nel 2021 sono stati immatricolati 2.044.444 veicoli nuovi di fabbrica, il 74% dei quali autovetture. Nello stesso anno sono stati radiati 1.775.365 veicoli , l’85% dei quali autovetture. Con un saldo positivo di quasi 300mila veicoli. Non si arresta affatto quindi l’aumento di mezzi in circolazione sulle nostre strade.

Per quanto riguarda le autovetture, le nuove auto immatricolate sono state oltre un milione e mezzo. Da segnalare che contunua la progressiva riduzione dell'incidenza di nuove auto a gasolio, che nel 2021 sono state poco meno del 23%, rispetto al 57% del 2016. In forte crescita i veicoli ibridi (nei quali sono ricomprese un po' tutte le tipologie (benzina/gpl, benzina/metano, benzina/elettrico ed anche gasolio/elettrico) che l'anno passato hanno rappresentato quasi il 32% delle auto nuove immatricolate.

In crescita significativa anche il numero di auto elettriche, più di 69mila, oltre il doppio rispetto all'anno precedente, ma ancora in misura molto limitata (meno del 5%). Solamente in cinque regioni le nuove auto elettriche hanno rappresentato una quota maggiore del 5% nel 2021: in Trentino Alto Adige, Lazio, Lombardia, Veneto e Valle D'Aosta.

Consistenza del parco veicolare

La consistenza complessiva del parco veicolare nel 2021 era quindi di 53.114.479 mezzi, dei quali 39.822.723 autovetture (75%). Rispetto al 2000 ci sono in circolazione 12 milioni e 370mila veicoli in più, dei quali 7 milioni e 238mila autovetture. Anche rispetto a dieci anni prima (2012) l'incremento è comunque sensibile (+ 3.921mila veicoli di cui 2.774mila autovetture).

Va comunque tenuto presente che la consistenza del parco veicoli è realizzata in base ai dati PRA, ed è quindi è presente uno scostamento tra il cosiddetto circolante teorico (iscritto al P.R.A.) e quello effettivamente vivente su strada. Tale diversità è dovuta ad una serie di fattori tra i quali si può menzionare il fatto che alcuni veicoli, pur essendo in circolazione, non sono iscritti al P.R.A.: si tratta ad esempio dei veicoli iscritti in altri Registri quali quello del Ministero della Difesa (targhe EI) o quello del Ministero degli Esteri (targhe CD) o altri. Oppure vi sono dei veicoli ancora iscritti al PRA che non circolano più ma non sono individuabili. Tuttavia è da ritenere che il numero di tali veicoli non sia tale da modificare sensibilmente le caratteristiche del parco nel suo complesso.

Esaminando la situazione del parco autovetture al 2021 per classi emissive Euro si può osservare che il 53% dei mezzi appartiene rientra fra i veicoli più inquinanti (Euro 4 o meno) che rispondono a standard emissivi ormai superati da più di dieci anni. La stessa classificazione Euro 6 (circa il 30% delle auto) è ormai in vigore da più di 6 anni. La percentuale di veicoli elettrici sul totale è davvero minima, trattandosi dello 0,3%.

classedata entrata
in vigore
Euro 11.1.1993
Euro 21.1.1997
Euro 31.1.2001
Euro 41.1.2006
Euro 51.1.2011
Euro 61.9.2015

Per quanto riguarda la densità di veicoli e autovetture sia a livello nazionale che nelle singole regioni nel 2021, nella seguente tabella interattiva si può osservare che il dato medio nazionale è davvero molto elevato, con quasi 900 veicoli (di cui 672 auto) ogni mille abitanti. In tre regioni, quelle più piccole ci sono più veicoli che abitanti (Valle d'Aosta, Trentino Alto Adige, Molise), seguite a ruota da un'altra regione "piccola" come l'Umbria. Fra le regioni di maggior dimensioni la Toscana con 973 veicoli ogni mille abitanti e la Sicilia con 962, danno un'idea di quanto la motorizzazione di massa caratterizzi la nostra società.

Fra i grandi comuni (quelli con più di 250mila abitanti) spicca Catania, con 1.123 veicoli ogni mille abitanti, seguono Palermo, Verona, Roma, Napoli e Firenze, tutti con più di 800 veicoli per 1.000 abitanti.

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: