Cambiamento climatico Meteo

Oltre 400 eventi naturali “estremi” avvenuti nel 2021 nel Mondo

Nel 2021, sono stati registrati 432 eventi disastrosi legati a fenomeni naturali in tutto il mondo, secondo un recente rapporto pubblicato dal Centre for Research on the Epidemiology of Disasters.

L’Asia è stata la regione più colpita, avendo subito il 40% di tutti gli eventi catastrofici e rappresenta il 49% del numero totale di morti e il 66% del numero totale di persone colpite.

A livello globale, mentre il numero di morti e il numero di persone colpite erano al di sotto della media ventennale, il 2021 è stato caratterizzato da un aumento del numero di eventi catastrofici e da ingenti perdite economiche.

Cinque delle prime dieci catastrofi economicamente più costose del 2021 si sono verificate negli Stati Uniti d’America e hanno provocato un costo economico totale di 112,5 miliardi di dollari.

Nel 2021 sono stati registrati complessivamente 432 eventi catastrofici, numero notevolmente superiore alla media di 357 eventi catastrofici annuali per il periodo 2001-2020.

Le inondazioni hanno dominato questi eventi, con 223 occorrenze, rispetto a una media di 163 eventi alluvionali annuali registrati nel periodo 2001-2020.

Durante la sua stagione monsonica (da giugno a settembre), l’India ha vissuto una serie di inondazioni mortali che hanno causato 1.282 vittime. Nel mese di luglio, l’alluvione dell’Henan in Cina è stata particolarmente grave, con conseguente 352 morti, 14,5 milioni di persone colpite, e un costo di 16,5 miliardi di dollari. Nello stesso mese, le inondazioni del Nuristan in Afghanistan hanno provocato 260 morti. A luglio, le inondazioni dell’Europa centrale e le successive frane hanno provocato 40 miliardi di dollari di costi economici nella sola Germania.

Dopo le inondazioni, le tempeste sono state il secondo disastro più frequentemente registrato, con 121 eventi nel 2021.

Anche il numero di tempeste segnalate è stato superiore alla media 2001-2020 di 102 entrate all’anno. Da notare, il tifone Rai, che ha colpito le Filippine nel mese di dicembre, ha provocato almeno 457 morti e ha colpito 10,6 milioni di persone. In aprile, il ciclone tropicale Seroja ha attraversato l’Indonesia, mietendo 226 vittime. All’inizio di febbraio, la tempesta invernale nordamericana uccise almeno 235 persone e costò più di 30 miliardi di dollari. Altre gravi tempeste che hanno colpito gli Stati Uniti nel 2021 sono state l’uragano Ida che ha causato 96 morti e 65 miliardi di dollari di costi economici e le esplosioni di tornado di dicembre che hanno causato 93 morti e 5,2 miliardi di dollari di costi economici.

A differenza delle inondazioni e delle tempeste, nel 2021 sono stati registrati relativamente pochi eventi di temperatura estrema (tre in totale) rispetto ai 21 eventi all’anno in media tra il 2001 e il 2020. Tuttavia, le conseguenze di questi eventi di temperatura estrema erano considerevoli. al l’inizio di aprile, un’ondata di freddo ha colpito la Francia, provocando ingenti danni al l’agricoltura, in particolare ai vigneti, con perdite pari a 5,6 miliardi di dollari. L’ondata di caldo nordamericana occidentale in giugno e luglio 2021 ha provocato picchi bruschi di mortalità in eccesso che hanno portato a un bilancio stimato di 815 morti in Canada e 229 morti negli Stati Uniti.

Questi ultimi eventi ondata di caldo si è verificato insieme a incendi boschivi. In generale, ci sono stati un elevato numero di incendi nel 2021 (19 eventi) rispetto alla media 2001-2020 di 11 all’anno. Questo è in gran parte attribuito a una serie di eventi nella regione mediterranea durante il periodo estivo, che ha colpito diversi paesi (Algeria, Bulgaria, Cipro, Grecia, Italia, Macedonia, Tunisia e Turchia). L’evento più letale si è verificato in Algeria con 90 morti. Alla fine del 2021, l’evento Marshall Fire nella contea di Boulder, in Colorado, causò danni economici fino a 3,3 miliardi di dollari.

Oltre alle ondate di calore, gli Stati Uniti occidentali hanno incontrato persistenti eventi di siccità nel 2021, causando 9 miliardi di dollari in costi economici totali. In tutto il mondo sono state segnalate 15 siccità. L’Africa (Sudafrica, Somalia, Etiopia, Kenya) e l’Asia (Afghanistan, Iraq, Siria, Iran) sono state le più colpite in termini di numero di persone colpite. Stimare il numero esatto di persone colpite o uccise dalla siccità è difficile; gli eventi di siccità sono spesso associati a emergenze complesse che comportano rischi multipli e composti (ad esempio, carenze alimentari, pandemia COVID-19, instabilità politica, crisi economiche o malattie umane/animali/colture). Inoltre, l’interazione tra una serie di tali fattori può influenzare l’esposizione, la vulnerabilità e la capacità di affrontare la crisi.

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: