Ambiente e salute OMS

Una App per proteggersi dai pericoli del sole

Una nuova app per telefoni cellulari che fornisce informazioni localizzate sui livelli di radiazione ultravioletta (UV) è stata lanciata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), dall’Organizzazione Meteorologica Mondiale (WMO), dal Programma delle Nazioni Unite per l’Ambiente (UNEP) e dall’Organizzazione internazionale del lavoro (OIL).

L’app SunSmart Global UV fornisce previsioni meteo e UV per cinque giorni in località ricercabili. Evidenzia le fasce orarie in cui è richiesta la protezione solare con l’obiettivo di aiutare le persone in tutto il mondo a sapere quando usare la protezione solare, nel tentativo di ridurre il carico globale di cancro della pelle e danni agli occhi correlati ai raggi UV.

L’app SunSmart Global UV è disponibile gratuitamente sia su Apple App che Google Play store. Fornisce opzioni personalizzate in modo che gli utenti possano intraprendere azioni per proteggere l’esposizione UV prolungata ed eccessiva, una delle principali cause di cancro della pelle e di altre malattie correlate ai raggi UV. L’app consente l’inclusione di flussi di dati nazionali e locali e l’adattamento a più lingue – è attualmente disponibile in cinese, inglese, francese, russo, olandese e spagnolo.

“Le prove scientifiche dimostrano che la sovraesposizione ai raggi UV è la causa principale del cancro della pelle. Quindi è vitale per le persone sapere quando e come proteggersi”, ha detto Maria Neira, Direttore dell’OMS, Dipartimento dell’Ambiente, Cambiamenti Climatici e Salute. ” Incoraggiamo tutti a utilizzare l’applicazione per proteggere se stessi e i loro figli, e per rendere questo un’abitudine quotidiana.”

A livello globale, si stima che oltre 1,5 milioni di casi di cancro della pelle (melanoma e non-melanoma combinati) sono stati diagnosticati a livello globale nel 2020. Nello stesso periodo, più di 120.000 persone in tutto il mondo hanno perso la vita a causa di questa malattia altamente prevenibile. Uno dei fattori principali che contribuiscono a questi yipi fi cancro sono radiazione UV eccedente dall’assottigliamento dello strato stratosferico dell’ozono della terra risultante dal rilascio di determinati prodotti chimici artificiali.

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: