Eurostat Riciclo Rifiuti urbani

Riciclato il 65% degli imballaggi nel 2019 in Europa

Il pacchetto sull’economia circolare, con l’adozione di quattro Direttive, ha stabilito per l’UE ambiziosi obiettivi di riciclaggio, stabilendo obiettivi giuridicamente vincolanti per il riciclaggio dei rifiuti con scadenze prestabilite.

Il pacchetto stabilisce due obiettivi comuni per l’Union europea. Il primo è il riciclo di almeno il 55% dei rifiuti urbani entro il 2025. Questa quota è destinata a salire al 60% entro il 2030 e al 65% entro il 2035.

Il secondo obiettivo è il riciclo del 65% dei rifiuti di imballaggi entro il 2025 (70% entro il 2030) con obiettivi diversificati per materiale, come illustrato nella tabella:

MaterialeEntro il 2025Entro il 2030
Tutti i tipi di imballaggi65%70%
Plastica50%55%
Legno25%30%
Metalli ferrosi70%80%
Alluminio50%60%
Vetro70%75%
Carta e cartone75%85%

Gli imballaggi riciclati in Europa

Eurostat ha aggiornato alcuni dati relativi ai rifiuti, in particolare a quelli da imballaggi. Nel 2019 la quantità pro-capite di rifiuti da imballaggi di ogni tipo (carta, cartone, plastica, legno, metalli, vetro, ecc.) è aumentata nei 27 Paesi attualmente nell’Unione Europea, con 177,4 kg/anno ciascuno. In Italia questo dato è ampiamente superato con ben 215,6 kg/anno pro-capite.

A livello di Unione quasi il 65% ed in Italia quasi il 70% degli imballaggi sono riciclati. Risultati che sembrano prefigurare un pieno rispetto degli obiettivi europei

Secondo Eurostat nel 2019, ogni persona che vive nell'UE ha generato 34,4 kg di rifiuti di imballaggi in plastica, di cui 14,1 kg sono stati riciclati.

Tra il 2009 e il 2019, il volume di rifiuti di imballaggi in plastica prodotti per abitante è aumentato del 24% (+6,7 kg). Nello stesso periodo, il volume di riciclaggio dei rifiuti di imballaggio in plastica è aumentato del 50% (+4,7 kg). Nonostante questo miglioramento, la quantità di imballaggi in plastica non riciclati è aumentata di 2,0 kg per abitante dal 2009 a causa del maggiore aumento del valore assoluto dei rifiuti di imballaggio in plastica prodotti.

Nel 2019, si stima che il 41% dei rifiuti di imballaggio in plastica sia stato riciclato nell'UE.

Nove Stati membri del l'UE hanno riciclato più della metà dei rifiuti di imballaggio di plastica prodotti: Lituania (70%), Repubblica Ceca (61%), Bulgaria (59%, dati 2018), Paesi Bassi (57%), Svezia e Slovacchia (entrambi 53%), Spagna (52%), Cipro (51%) e Slovenia (50%). Al contrario, meno di un terzo dei rifiuti di imballaggio in plastica è stato riciclato a Malta (11%, dati 2018), in Francia (27%), in Irlanda (28%), in Austria (31%), in Polonia (32%) e in Ungheria (33%).

Il nostro Paese si colloca qualche punto sopra la media dell'Unione (a 27), ma al di sotto dell'obiettivo che deve essere raggiunto entro il 2025 di alno il 50%.

Per quanto riguarda le altre tipologie di imballaggi (carta e cartone, vetro, metallo e legno), per i primi quattro la percentuale UE di riciclo è molto elevata, attestandosi sopra il 75%, mentre è piuttosto ridotta per il legno (31%).

L'Italia si colloca intorno al valore medio, in due casi leggermente al di sopra (vetro e metalli( ed in uno (carta e cartone) leggermente sotto. Invece per il legno ci attestiamo su una percentuale doppia della media europea.

Per tutte queste frazioni rispettiamo già gli obiettivi del pacchetto di direttive europee sulla economia circolare.

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: